Indagini digitali forensi: cosa sono e come si sviluppano

Tutti sanno cosa sia un’agenzia investigativa, un lavoro questo che esiste praticamente da sempre. Non tutti però sanno che oggi la maggior parte delle agenzie è in grado di svolgere anche quelle che vengono definite indagini digitali forensi. Di cosa si tratta? Come si sono evolute? E da quante e quali fasi sono composte? Andiamo a scoprirlo insieme.

 

Le indagini digitali forensi

Le indagini digitali forensi hanno come obiettivo il recupero di materiali memorizzati su dispositivi digitali e la loro analisi. Solitamente si provvede a scegliere questa tipologia di indagini nel caso di fenomeni di criminalità informatica. Non si tratta di indagini di recente costituzione. Le prime indagini digitali forensi, infatti, hanno avuto luogo già negli anni ‘70, con le prime tecnologie avanzate che hanno fatto il loro ingresso nelle nostre vite. È ovvio però che questo ramo della scienza forense si sia evoluto in seguito e oggi sia arrivato ad un livello d'eccellenza, dato il progresso che le nuove tecnologie hanno vissuto nel corso del tempo.

Ovviamente la criminalità informatica ha subito un vero e proprio crescendo nel corso degli ultimi anni, anche vista la rivoluzione digitale che ha ormai preso piede in ogni possibile settore lavorativo e il nostro sempre maggiore utilizzato del web e delle nuove tecnologie. Proprio per questo motivo questo è un ramo della scienza forense che non è solo di sempre più alto livello, ma che è anche sempre più diffuso. Scegliere una realtà su cui fare affidamento può quindi risultare complesso. Per aiutarti nella scelta, possiamo consigliarti le indagini digitali forensi svolte da Inside Agency, dato che questa è una tra le migliori realtà del settore. Puoi comunque trovare molte altre realtà a cui chiedere una consulenza o un preventivo con una semplice ricerca online.

 

Indagini digitali forensi, come si sviluppano

Le indagini digitali forensi sono composte tra tre fasi:

  • Acquisizione. L'agenzia di investigazione si fa carico di ottenere una copia dei dati memorizzati nella RAM di un computer, sulla memoria di device mobile, direttamente sul cloud. La copia deve essere accurata e deve essere possibile impedire la modifica dell’originale. Inizialmente questo era un processo estremamente semplice. Oggi non è più così, proprio per questo motivo è importante che l’agenzia sappia trattare con le tecnologie di ultima generazione al meglio.
  • Analisi. Analizzando tutti i dati, l'agenzia di investigazione ha modo di recuperare tutte le prove necessarie. Ovviamente può far scendere in campo varie metodi e strumenti, come le ricerche attraverso parole chiave, come il recupero dei file danneggiati o che siano stati cancellati, come il recupero delle informazioni degli account o dei dispositivi che si sono connessi alla memoria e che con essa hanno avuto modo di interagire e simili. È così possibile analizzare tutte queste informazioni e capire come siano potuti accadere dei crimini informatici e chi potrebbe esserne stato l’esecutore.

Rapporti. L’agenzia investigativa deve ovviamente redigere un rapporto che risulti quanto più dettagliato possibile e che sia di aiuto al suo cliente per riuscire a sostenere o confutare un'ipotesi in sede penale o civile, per risolvere i problemi interni ad un’azienda e simili altre applicazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi