Il vasto mondo della cyber security

Il vasto mondo della cyber security

La nostra quotidianità si sviluppa su due ‘’vite parallele’’: una vita fisica, fatta di elementi percepibili al tatto, alla vista, al gusto ed una vita virtuale fatta di profili fittizi, mi piace, e-mail, schermi.
Per quanto l’utilizzo di Smatphone e pc vari da persona a persona statisticamente è emerso che in media si trascorrono dalle tre alle cinque ore di fronte ad uno schermo, che si tratti di quello di un cellulare o di una tv. Tutto questo, come ben sapete, determina anche un ampio affidamento di dati sensibili come la nostra identità, immagini e di conseguenza è richiesta una certa sicurezza, qualcosa a cui affidarci, qualcuno di cui fidarci.
Il mondo della sicurezza informatica è ormai vasto e per questo è possibile individuare ben quattordici figure professionali annesse alla cyber security.

Professioni e professionalità

-Cybersecurity e il ruolo del CISO: il CISO è il responsabile di massimo livello della sicurezza delle informazioni che riguardano un’azienda e per questo si occupa di definire una strategia in grado di gestire la sicurezza di tali informazioni;
-ICT Security Manager: tale specialista si occupa di gestire la politica scelta per la sicurezza;
-il Data Protection Officer: il regolamento per la protezione dei dati europeo, operativo da pochi mesi, ha reso obbligatoria la tutela delle informazioni imponendo tale figura professionale il cui ruolo è quello di mettere in atto una politica per la gestione dei dati dell’impresa e dei suoi software, come quelli realizzati dai professionisti di Area Software, il tutto nel rispetto delle nuove normative;
-Hacker etico: spesso ce lo immaginiamo come nei film: incappucciato e pronto a commettere un ‘’crimine’’. In realtà la cultura hacker poggia le basi su altri valori che si possono individuare nell’intento di coloro che lo sono, in genere gli hacker desiderano scoprire le falle dei sistemi informatici in modo da renderli noti ad aziende ed utenti affinché adottino le misure utili alla tutela.

Come diventare espero: i migliori corsi

Banalmente, ma neanche troppo, un buon punto di partenza sarebbero una laurea in informatica o in ingegneria informatica ma è sbagliato pensare che basti questo: occorrono infatti dei master di specializzazione ed un periodo formativo in azienda.
Evitate i corsi improvvisati spesso sponsorizzati su social e siti poco affidabili, senza dimenticare che per quanto le competenze siano indispensabili gran parte del successo deriva proprio dall’esperienza quindi non tiratevi mai indietro dal vasto mondo informatico!  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi